Roma, 12 Giugno 2001
Ore 15:17
stampa
chiudi

Nasce il nuovo computer molecolare

Il gruppo di ricerca dell’ Università di Yale, diretto da Mark Reedha messo a punto degli interruttori costituiti da molecole di carbonio che possono trasportare la corrente attraverso due elettrodi d’oro, in grado di produrre una memoria simile - in quanto a funzionamento – a quella attualmente utilizzata per i computer, la cosiddetta memoria Dram (Dinamyc random access memory). Ma la differenza è che – con questo nuovo sistema - ogni singola molecola di memoria ha una vita di circa un milione di volte più lunga della Dram. L’ostacolo più grosso era costituito dal fatto che le molecole di carbonio, nello stato iniziale, non sono buone conduttrici di elettricità, ma è stato superato applicando un impulso elettrico ad uno degli elettrodi conduttori. La sensazionale scoperta potrebbe evidentemente ridurre di molto i costi delle nuove tecnologie microelettroniche , in considerazione anche del fatto che la realizzazione del prototipo e’ avvenuta con un sistema che gli studiosi hanno definito di “auto-assemblemento”. (MGG)