Roma, 6 Febbraio 2001
Ore 15:25
stampa
chiudi

De Benedetti smentisce la vendita di Kataweb

Kataweb non Ŕ in vendita. Carlo De Benedetti smentisce seccamente le voci, circolate dopo il rinvio della quotazione in borsa della societÓ, che davano per imminente la cessione del portale, definendole “fantasie che vengono da concorrenti che… pensano con grande angoscia al tempo che hanno perso rispetto a quanto fatto dal gruppo Espresso-Repubblica”. L’ingegnere ha aggiunto che “Kataweb Ŕ la pi¨ bella realtÓ italiana in termini di portale mediatico” e ha spiegato che il debutto in borsa Ŕ solo rimandato: “Siccome i mercati finanziari sono cambiati nel mondo, e quindi anche per noi, noi ci siamo limitati a prenderne atto e a rinviare la quotazione dell’azienda. Ma questo non ha cambiato nulla nei programmi di espansione di Kataweb”. De Benedetti ha rivendicato il primato del portale, “leader italiano” del settore e uno dei gruppi europei “che ha saputo meglio interpretare dal punto di vista editoriale la grande realtÓ rappresentata da Internet”. (Ansa)