Roma, 5 Febbraio 2001
Ore 17:50
stampa
chiudi

Nokia: 800 licenziamenti

Nokia taglierÓ 800 posti di lavoro negli Stati Uniti. Attualmente l’azienda scandinava impiega in Texas 5500 dipendenti. Gli impianti americani saranno ammodernati con nuovi macchinari che consentiranno di aumentare la capacitÓ produttiva degli stabilimenti diminuendo la forza lavoro. Il primo costruttore al mondo di cellulari intensificherÓ la produzione nei paesi in cui la manodopera costa meno, come la Corea del Sud e il Messico. Anche i principali concorrenti del colosso finlandese, Ericsson e Motorola, hanno compiuto o si apprestano a compiere analoghe manovre. (gar)