Roma, 9 Maggio 2001
Ore 16:20
stampa
chiudi

Un porno virus beffa il parlamento australiano

Un virus informatico a luci rosse ha colpito il sistema di posta elettronica del parlamento australiano: aprendo un messaggio gli utenti hanno visto apparire automaticamente sui loro schermi una serie di siti pornografici. Il porno virus Ŕ stato recapitato agli indirizzi di centinaia di deputati e membri del personale. Secondo la societÓ Trend micro, specializzata nella sicurezza informatica, il programma proviene dagli Stati Uniti e viene trasmesso via e-mail in un allegato chiamato “home page”. (gar)