Roma, 5 Febbraio 2001
Ore 10:40
stampa
chiudi

Spamming quanto ci costi

Lo spamming, l’invio massiccio e non richiesto di comunicazioni pubblicitarie per posta elettronica, non d solo fastidio ma costa. Secondo un rapporto della Commissione Europea per rimanere collegati, leggere ed eliminare questa corrispondenza indesiderata gli internauti spendono ogni anno dieci miliardi di euro. Questa forma invadente di marketing diffusissima negli Stati Uniti e sta crescendo in modo esponenziale in Europa. La Commissione Europea sta valutando se intervenire contro questo tipo di disturbo applicando al settore la legge sulla riservatezza dei dati personali. La tutela della posta elettronica diversa nei vari stati europei. In alcuni paesi, tra i quali L’Austria, la Danimarca, la Finlandia e la Germania, le norme sull’accettazione dei messaggi pubblicitari via e-mail sono pi rigorose e la Commissione sembra orientata verso questo approccio. (gar)