Roma, 19 Aprile 2001
Ore 11:11
stampa
chiudi

Marocco: bloccati siti islamici

Le autoritÓ del Marocco hanno bloccato l’accesso a due siti creati ad agosto dal principale movimento islamico del Paese. Aljamaa.org e yassine.net, i due siti dell’Associazione islamica Giustizia e caritÓ fondata nel 1979 da Cheikh Abdesselam Yassine, erano stati messi su dei server fuori dal Marocco. Adesso Ŕ impossibile contattarli dall’interno del Paese, mentre sono raggiungibili dall’estero. ╚ molto probabile che si tratti di un blocco voluto dal ministero dell’Interno: il sito yassine.net pubblica una gran parte degli scritti di Yassine, liberato nel maggio 2000, ma tenuto per i dieci anni precedenti agli arresti domiciliari; aljama.org Ŕ il sito vero e proprio dell’associazione e grazie a Internet ha la possibilitÓ di pubblicare materiali la cui diffusione Ŕ proibita in Marocco. (Wam)