Roma, 11 Aprile 2001
Ore 17:25
stampa
chiudi

Un gruppo di studio sull’elettrosmog

Il ministro della SanitÓ, Umberto Veronesi, ha istituito un gruppo di studio internazionale per verificare il rischio cancro da elettrosmog. Esperti internazionali analizzeranno in tempi rapidi lo stato attuale delle conoscenze scientifiche in materia di contaminazione da onde elettromagnetiche nei bambini. Il pool dovrÓ verificare se l’esposizione a un’emissione di onde elettromagnetiche superiore ai limiti imposti dalla normativa italiana possa promuovere o addirittura provocare una maggiore incidenza di leucemia – nei bambini come negli adulti – rispetto a quella riscontrabile in una popolazione non esposta a onde elettromagnetiche. Sono stati chiamati a far parte del gruppo di studio quattro scienziati di livello internazionale scelti tra epidemiologi, oncologi e pediatri: Peter Boyle, direttore dell’Agenzia di sorveglianza dell’impatto ambientale sull’incidenza del cancro (Search) presso l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) di Lione; Donato Greco, direttore del laboratorio di epidemiologia dell'Istituto superiore di sanitÓ; Giuseppe Masera, direttore della clinica pediatrica dell'UniversitÓ di Milano presso l’ospedale di Monza e Roland Mertelsmann capo del dipartimento di ematologia dell’UniversitÓ di Friburgo. (Lt)