Roma, 29 Marzo 2001
Ore 13:14
stampa
chiudi

New economy, Ŕ crisi anche in India

Anche le aziende indiane produttrici di software subiscono il contraccolpo dell’involuzione economica americana e vedono all’orizzonte sensibili tagli di personale. “Quando gli Stati Uniti tossiscono, l’India si raffredda. Abbiamo bisogno di una rapida diagnosi della nostra economia” ha dichiarato all’agenzia di stampa France Presse R.K Srivastava, direttore generale di Orchid Solutions, una societÓ hi-tech di Nuova Delhi. Per contrastare la tendenza negativa, le compagnie indiane riducono le spese generali e fanno ricorso all’impiego interinale. E sono preoccupati anche tutti quegli indiani assunti in massa negli ultimi mesi dalle grandi multinazionali Usa. La rivista Business World India calcola che solo nel mese di febbraio i grandi gruppi americani hanno soppresso 30 mila posti di lavoro e circa 10 mila informatici indiani sono stati licenziati. (elg)