Roma, 20 Marzo 2001
Ore 14:15
stampa
chiudi

In Europa, un pc ogni 5 studenti

In un documento dedicato al bilancio dell’iniziativa “eEurope 2002”, la commissione europea indica che “ora che tutte le scuole europee sono connesse, l’attenzione deve spostarsi nelle classi. La Commissione propone un nuovo obiettivo di un computer ogni 5 studenti e inoltre: gli insegnanti devono essere formati all’uso di Internet, i programmi scolastici devono essere adattati a gli Stati membri devono favorire l’accesso ad Internet a larga banda nelle scuole”. Queste conclusioni saranno presentate al vertice di Stoccolma del 23 e 24 marzo prossimi. L’obiettivo iniziale dell’Unione europea era inizialmente quello di arrivare ad una fornitura nelle scuole di un computer multimediale ogni 5-15 utilizzatori entro il 2004, nell’insieme degli stati membri. (elg)