Roma, 31 maggio 2000
ore 13:15

Dall'Australia il reggiseno con microchip

stampa

chiudi

Un gruppo di esperti australiani dell'Istituto di ricerca sui polimeri intelligenti dell'UniversitÓ di Wollongong ha creato un reggiseno munito di microchip e fabbricato con uno speciale tessuto polimerico. Sensibile ai cambiamenti di tensione e di forza, il nuovo reggiseno Ŕ in grado di allargare o stringere la presa in base ai movimenti della donna che lo indossa. Il capo di biancheria hi-tech si rivolge non solo alle atlete ma a tutte le donne attive e, in particolare, a quelle con misure prorompenti. Secondo il direttore dell'istituto di ricerca Gordon Wallace, infatti, non sono rari i casi di donne con grandi seni che si fratturano la clavicola in seguito a un brusco movimento in avanti e molte sportive "ben dotate" accusano spesso mal di schiena e dolori alle braccia. La tecnologia integrata di microchip e polimeri potrÓ avere, inoltre, numerose applicazioni in campo sanitario, in particolare per bende e protesi. (Ansa)

chiudi