Roma, 29 marzo 2000
ore 15:05

Un sito Internet per uscire dal coma

stampa

chiudi

Si chiama Luca, Links united for coma awakening (Link uniti per il risveglio dal coma), il sito Internet progettato per fornire informazioni sui principali centri italiani e stranieri che si occupano di pazienti in coma. E si rivolge sia alla comunità medica che alle famiglie di chi è colpito da questo drammatico evento. Come quella di Luca De Nigris, il bambino morto poco più di due anni fa dopo un lungo coma, e al quale adesso e' dedicato il progetto. Attraverso il sito sarà possibile per la comunità virtuale di specialisti e comuni cittadini inviarsi posta elettronica, documenti e immagini, e anche creare gruppi di discussione. "Luca" e' un progetto co-finanziato da 'Bologna 2000' e verrà presentato sabato prossimo al Futur Show, la manifestazione bolognese dedicata alle nuove tecnologie. L'assessore comunale alla sanità, Gian Paolo Salvioli ha commentato così l'iniziativa: "Si tratta di un progetto importante perché la terapia del coma riguarda un ambito della medicina non ben definito". Al debutto di "Luca" hanno già aderito Leopold Saltuari, primario della clinica 'Anna Dengel Haus' di Hochzirl (Austria), e Massimo Vallasciani, direttore del Centro Ospedaliero di riabilitazione 'Santo Stefano' di Porto Potenza Picena (Macerata). (Ansa)

chiudi