Roma, 2 gennaio 2001
ore 12:52
stampa
chiudi

Cellulare acceso, sigaretta spenta

I giapponesi che tra i buoni propositi per l'anno nuovo hanno messo quello di smettere di fumare potranno trovare un aiuto nel loro telefono cellulare. Da febbraio, infatti, il "Goodbye-smoking network", fondato dalla ricercatrice del Tokyo women's college Mayumi Abe e dall'editore Shogakukan, offrirą un servizio Internet mobile di consulenza per chi vuole dire addio al vizio del fumo. Il programma di allontanamento dalla sigaretta durerą tre mesi: i fumatori si collegheranno quotidianamente al sito e descriveranno i loro progressi nel difficile percorso di rinuncia all'abitudine del tabacco. In caso di crisi di astinenza potranno effettuare una chiamata di emergenza o inviare un sos via e-mail e ricevere consiglio e sostegno da parte di medici esperti del problema. La condivisione dell'esperienza con altri tabagisti potrą fornirą un ulteriore aiuto. Il servizio costerą 260 yen al mese (circa 4600 lire), quanto un pacchetto di sigarette. (gar)