Roma, 7 dicembre 2000
ore 16:08
stampa
chiudi

In Rete l'appello per la Baraldini

''Baraldini a casa per curarsi''. Decine di lenzuoli con questa scritta saranno appesi da domattina, sui balconi di Palermo grazie all' iniziativa lanciata ad Arcidonna in favore di Silvia Baraldini colpita da un nuovo tumore e alla quale in carcere non e' possibile prestare cure adeguate. I promotori della campagna per riportare a casa la Baraldini chiedono di aderire all' appello anche attraverso Internet (www.arcidonna.it). ''L' Italia non ammette la pena di morte - spiega Valeria Ajovalasit presidente dell' associazione, che ha in affidamento Silvia Baraldini per la 'rieducazione'- e dunque e' inconcepibile che non si debba consentire a questa donna malata di cancro (per la seconda volta da quando e' in galera) di curarsi senza il vincolo della detenzione''. (Ansa)