Roma, 6 dicembre 2000
ore 17:02
stampa
chiudi

Malesia: una barca per navigare in Internet

Per ridurre il divario tra chi ha accesso alle tecnologie e i nuovi emarginati della società dell'informazione, il governo malese ha varato una barca che navigherà il fiume Rajang, nell'isola del Borneo, per far conoscere Internet agli abitanti dei villaggi della giungla.
A bordo dell'imbarcazione saranno in funzione venti computer collegati alla rete. Il primo viaggio partirà a giugno 2001.

Il progetto ha richiesto un investimento di un milione di ringgit (quasi 600 milioni di lire). Alla realizzazione dell'iniziativa collaboreranno tre industrie locali del settore hi-tech e la facoltà di informatica dell'Unimas, Universiti Malaysia Sarawak. Lo stesso ateneo sta progettando la costruzione di una scuola connessa in rete nel villaggio di Bario, nella regione montuosa di Kelabit.

L'anno scorso il governo malese ha lanciato un altro progetto di alfabetizzazione tecnologica: un autobus, opportunamente equipaggiato, ha fatto il giro delle scuole per mostrare agli studenti il funzionamento del web. Benché la Malesia sia una delle aeree più dinamiche del sud est asiatico, solo il 9 per cento dei suoi 23 milioni di abitanti ha accesso a Internet, una percentuale lontana da quella della vicina Singapore (30 per cento) anche se superiore a quella di altri paesi della regione. (gar)