Roma, 20 Settembre 2000
ore 16:15

Un software per raddrizzare i denti

stampa

chiudi

L'industria odontotecnica entra nell'era digitale. Investendo un capitale di 137 milioni di dollari, Align Technology Inc lancia da Sylicon Valley un apparecchio capace di raddrizzare i denti senza servirsi di fastidiose ed antiestetiche strutture metalliche servendosi di un sistema di monitoraggio computerizzato tridimensionale. I denti infatti saranno ingabbiati individualmente da una struttura costituita da capsule trasparenti. Non per niente il procedimento si chiama "Invisalign", che vuol dire più o meno raddrizzamento invisibile. Il trattamento è preparato grazie ad un software che utilizza la tecnologia digitale con immagini 3D. Dopo la diagnosi del medico, i tecnici di Invisalign creano al computer una serie di "allineatori" calibrati e trasparenti. Una serie, perché il paziente li cambierà nel corso della terapia, che è progressiva e dura dalle due alle tre settimane. 

chiudi