Roma,31 Agosto 2000
ore 14:00

Robot autoreplicanti muovono i loro primi passi

stampa

chiudi

Mostruosi robot autoreplicanti ed automi stile Robocop diventano realtÓ, o quasi, nei laboratori scientifici. Negli Stati Uniti, Hod Lipson e Jordan Pollack della Brandeis University del Massachusetts hanno sviluppato un sistema di computer che usa la selezione naturale per progettare robot e costruirli automaticamente. Il risultato, riferisce la rivista scientifica britannica Nature, sono tre robot di plastica nati da centinaia di progetti e costruiti praticamente senza l'intervento umano. L'evoluzione artificiale di creature o robot sullo schermo di un computer era giÓ stata realizzata, ma Ŕ la prima volta che una forma di vita simulata da virtuale diventa reale. Dalla Thailandia invece, secondo un'altra rivista scientifica britannica, New Scientist, arriva il robocop che pu˛ sparare a volontÓ o aspettare l'ordine di aprire il fuoco che gli arriva tramite internet dal suo padrone. Al momento la macchina, che consiste di una pistola e di una piccola telecamera, Ŕ montata staticamente su una piattaforma direzionale. Ma il suo inventore, Pitikhate Sooraksa, del King Mongukut's Institute of Techonology di Bangkok, spera di trasformarla in un robot che possa inseguire l'obiettivo a piedi.   (Ansa)

chiudi