Roma, 26 Settembre 2000
ore 13:00

Piccolo Fratello, il robot contestatore

stampa

chiudi

Si chiama Little Brother, cioè Piccolo Fratello, il robot da propaganda che diffonde letteratura sovversiva. A produrlo è l'Institute for Applied Autonomy (IAA), un istituto fondato nel 1998 come organizzazione di ricerca "implicata nell'autodeterminazione collettiva ed individuale", con lo scopo di sviluppare tecnologie che servano a soddisfare i bisogni sociali dell'umanità. Si parte dalla considerazione che i robot "tradizionali" sono stati progettati per svolgere funzioni pericolose per gli uomini, come operare in luoghi infestati dalle radiazioni o privi di atmosfera. Ma in determinate situazioni politiche può essere pericoloso anche soltanto esprimere la propria opinione. E qui intervengono gli obiettori robotici. Oltre a Little Brother, che può declamare i suoi pamphlet in contesti normalmente inaccessibili agli attivisti - se non a rischio di arresto - esiste anche Graffiti Writer. Si tratta di un robotino telecomandato che, servendosi di bombolette spray, può scrivere messaggi per terra procedendo alla velocità di 10 chilometri l'ora. (elg)

chiudi