Dalla TV alla rete RAI
        Educational

Volare sicuri verso il 2000

a cura di Roberta De cicco


Ente Nazionale di Assistenza al VoloA garantire la totale sicurezza dei cieli italiani rispetto al rischio di fine anno contribuiscono sia l'Ente Nazionale dell'Aviazione Civile che l'Ente Nazionale di Assistenza al Volo. Il lavoro di controllo e gestione del traffico aereo di quest'ultimo ente largamente potenziato da un continuo trattamento informatico dei dati. Sebbene i numeri relativi alla notte di capodanno siano piuttosto esigui, essendo previsti, tra le 11 del 31 dicembre e le 6 dell'uno gennaio in tutta Italia, non pi di centotrenta voli, stato comunque necessario prevedere anche dei piani di contingenza.
L'Enav ha predisposto, per quella notte, una unit di intervento pronta ad ogni tipo di evenienza. Una task force in collegamento diretto con quella centrale che stata prevista da Palazzo Chigi.Si da tempo provveduto all'adeguamento di tutti i sistemi e si passati poi alla fase di verifica.

Nei cieli italiani, infatti, si gi conclusa la prova generale del capodanno 2000. Una simulazione della fatidica notte stata effettuata il 21 settembre a Milano, il 29 ottobre a Roma, il 18 novembre a Padova ed il 6 dicembre a Brindisi. Come testimonia Fabio Mazzocca, direttore generale dell'Enav, durante le simulazioni non ci sono state modifiche delle normali procedure che controllano, in media, 3.200 voli giornalieri in inverno e 4.200 in estate:

"Durante le quattro notti di prova sono state sostituite le date dell'intero Centro. stato come cambiare la ruota di una macchina in corsa perch, forzata la data al 2000, si continuato a gestire il traffico aereo normale. L'esito della simulazione stato positivo, confermando la sicurezza dei sistemi di controllo di volo nazionali".

puntate
torna a calendario
search

back

home
        page

torna a inizio pagina