Dalla
        TV alla rete RAI
        Educational

Pinochet, nervi a fior di Rete 

Si contrappongono anche su Internet i sostenitori e gli oppositori all'ex dittatore cileno


Augusto PinochetUn caso che scuote la coscienza mondiale. E' quello di Augusto Pinochet, dittatore cileno, che presto potrebbe essere liberato definitivamente dal governo britannico. Un caso iniziato il 16 ottobre 1998 con il clamoroso arresto dell'ex presidente cileno. Un caso che ha mobilitato anche su Internet opinioni e campagne politiche.

La guerra di nervi tra sostenitori e oppositori, dell'anziano militare cileno che condusse il colpo di Stato contro Allende, ha avuto alcune fasi drammatiche. E su Internet troviamo le tracce di questa guerra combattuta anche a colpi di propaganda. Sul sito ufficiale della fondazione intitolata ad Augusto Pinochet, un tatzebao elettronico esalta la figura del generalissimo di Santiago e invita i cittadini cileni alla mobilitazione generale per sollecitare, in ogni maniera, la liberazione del leader politico.

Amnesty InternationalLa Spagna, ricorderete, ha chiesto di giudicare Pinochet per l'omicidio di alcuni cittadini spagnoli trucidati presumibilmente dalla polizia politica cilena negli anni della repressione. Amnesty International ha raccolto negli ultimi decenni migliaia di documenti per provare queste ed altre responsabilitÓ dell'allora giunta militare di Pinochet. Ora, al sito di Amnesty troviamo un dossier decisamente molto articolato sul Caso Pinochet.

 derechos.orgUn altro sito che ci invita a non dimenticare i crimini perpetrati nelle strade di santiago da quel governo Ŕ remember-chile.org, dove Ŕ disponibile un sunto delle fattispecie contestate a Pinochet dai giudici spagnoli e una breve scheda sulla vita del generale.

Una retrospettiva sugli eventi che hanno portato all'arresto, quasi due anni fa di Pinochet, la offre anche un sito californiano che si occupa, principalmente dell'aspetto giuridico della vicenda. Sono segnalati, infatti, le fonti giuridiche e i trattati internazionali in questi mesi analizzati dal governo e dai giudici britannici. Un buon vademecum per comprendere la complessitÓ giuridica e politica dello spinoso affare Pinochet.

I luoghi dei depasarecidosIn Rete troviamo anche documenti singolari. Come la lettera di Kasparov, ex campione sovietico di scacchi, che ha perorato con diverse argomentazioni il rilascio dell'ex dittatore.

A fare da contraltare ai tanti siti pro Pinochet, le agghiaccianti storie dei desaparecidos raccolte e messe su Internet da gruppi come derechos.org, associazione di diritti umani che ha una serie di pagine in rete mirate sul dramma del Cile. Nella casella desaparecidos le foto, le storie, i documenti di decenni di buio della giustizia in Cile. E un invito a mantenere viva la memoria. In tal senso Internet pu˛ essere lo strumento giusto per ricordare al mondo un ventennio di sangue e persecuzioni politiche.

La questione Pinochet, dicevamo, Ŕ stata al centro di molte polemiche. In rete esistono alcuni siti dove si pu˛ esprimere, sulla vicenda, la propria opinione. E' il caso di Londonnet, dove esiste un gruppo di discussione proprio sull'argomento della detenzione di Pincohet.

puntate
torna a calendario
search

back

home
        page

torna a inizio pagina