Dalla
        TV alla rete RAI
        Educational

Pericolo neve, un aiuto su Internet 

Anche in Rete il Corpo degli alpini fornisce consigli sulla sicurezza in montagna

a cura di Adriano Albano


Morti e feriti sulle montagne di Italia. In questi ultimi giorni numerosi decessi sulla neve dovuti spesso all'imprudenza ma anche alla scarsa informazione. Internet ci consente di ottenere notizie aggiornate sul pericolo neve e ghiaccio nelle principali localitÓ sciistiche. Prima di iniziare una vacanza o una semplice escursione vi consigliamo, quindi, di visitare alcuni siti italiani e stranieri. Tra gli indirizzi da ricordare le pagine di meteomont, una specie di guida globale per la sicurezza in alta quota.

Nella sezione "stato della neve" troviamo i dispacci delle varie unitÓ militari del corpo degli alpini. La divisione Ŕ per regioni. Per ogni area geografica una brigata o un comando forniscono bollettini aggiornati sulla situazione della neve sulle montagne della regione in questione.

Non solo localitÓ di competenza militare nei bollettini degli alpini. Disponibili, infatti, anche informative sulla situazione della neve nelle principali stazioni sciistiche. Infine, le immagini dal satellite elaborate da meteofrance. Su queste foto Ŕ molto semplice vedere in quali zone sono attive perturbazioni da considerare pericolose.

Un altro sito da consultare prima di iniziare un'escursione Ŕ quello dell'Arpa del Veneto dove sono disponibili decine di indirizzi italiani e stranieri dove trovare bollettini su neve e rischio valanghe.

American Association of Avalanche ProfessionalsE vediamo all'estero come si affrontano i pericoli della neve. In America esiste un sito dei professionisti della valanga, ovvero guide alpine ed esperti di sci, che insegnano a riconoscere le prime avvisaglie di una valanga. Ma Ŕ la Francia, in questo settore di prevenzione, che sembra pi¨ all'avanguardia. Il sito del Cemagref di Grenoble Ŕ una fonte molto autorevole di documentazioni sul rischio valanghe.

Nelle pagine del Cemagref troviamo anche una simulazione elettronica degli smottamenti di neve. Grazie alle immagini virtuali gli esperti di questo centro francese hanno potuto ricostruire sul computer una valanga, studiando la dinamica e le modalitÓ di formazione della slavina.

puntate
torna a calendario
search

back

home
        page

torna a inizio pagina