Dalla
        TV alla rete RAI
        Educational
Differenze sessuali - Navigazione del 04/12/98 

Individuo tecnologico

di Bifo

Servizio
Nuove tecnologie corpo e Rete
di Cristina Lasagni


Suicide BoxIl corpo, la tecnologia, l’arte: questo e’ il triangolo nel quale ci stiamo aggirando. Ora, il corpo e la tecnologia sono certamente due argomenti che stanno tra loro in un rapporto contraddittorio ed ironico; l’arte e’ lo sfondo nel quale li vediamo agire. Ron Athey, l’artista con il quale cominciamo la nostra navigazione, ci presenta in questo sito una scatola con gli arnesi da suicidio; evidentemente lo scherzo macabro, lo scherzo portato alle sue conseguenze estreme, Ŕ l’oggetto di un’ironia, un po’ lugubre talvolta, ma capace di farci sorridere su quanto vi e’ di piu’ drammatico.

Marcel-Li Antunez RocaMarcel-Li Antunez Roca mostra invece una esibizione del corpo che ci presenta nella sua drammaticitÓ, ma al tempo stesso con un certo distacco, la presenza nuda del corpo in rapporto con il marchingegno tecnologico. Questo e’ l’oggetto su cui l’arte ritorna cercando di scoprire che cosa di contraddittorio, ma anche di comune, di intimo, di vicino vi sia tra il corpo e la tecnologia.

Nella dimensione della tecnologia e dell’arte il corpo diviene androgino. La distinzione, l’opposizione tra il genere maschile ed il genere femminile tende a dissolversi, a diventare una distinzione leggera, fragile. Interessante e' anche il sito dedicato a Marilyn Manson, un artista a cui Mediamente ha gia’ dedicato la sua attenzione. Marilyn, una donna; Manson un uomo: due miti dell’immaginario pop americano; la grande Monroe da una parte e dall’altra il criminale per eccellenza Manson;Marilyn Manson l’uomo e la donna; il delicato ed il violento. I generi, la distinzione che cade ed ecco l’arte, la tecnologia capaci di piegare ci˛ che sembrava definitivamente contrapposto, che sembrava definitivamente inconciliabile. I generi, le distinzioni svaporano, si dissolvono.

Janine Antoni ci presenta con delicatezza ed ironia quello stesso mondo di cui abbiamo parlato finora. Ma cio’ che talvolta si presenta in forma tormentosa e drammatica in Janine Antoni viene trasformato e dissolto in un gioco ironico e delicato. Janine Antoni

In una sua opera Janine Antoni ci presenta il papa' e la mamma. Chi e' il papa' e chi e' la mamma? E chi lo sa! All'inizio, nella fotografia dell'artista, il padre e la madre sono in una disposizione che poi poco alla volta si sovrappone e si dissolve, tal che alla fine il papa' diventa la mamma e la madre il papa'; il gioco affettuoso tocca perfino il sacro cuore della famiglia delicatamente, affettuosamente, ironicamente.

Servizio

puntate
torna
        a calendario
torna
        a tematiche
search

back

home
        page

torna a inizio pagina