Dalla TV alla rete RAI Educational

Navigazione del 12 maggio 1997

Kasparov ha perso: povero lui, poveri noi...


Kasparov ha perso. Quelle che vedete sono le immagini della conferenza stampa all'Equitable Center di New York dove si svolto lo scontro tra il campione del mondo degli umani, come vedete visibilmente nervoso per la sconfitta, e il computer della Ibm, "Deep Blue", Profondo Blu. Torniamo oggi sulla notizia per chiudere la cronaca dell'evento e vi rimandiamo a domani per un commento col nostro inviato. Vi diciamo subito comunque che non vi staremo a tediare con ulteriori riflessioni sulla differenza fra uomo e computer e fra le due intelligenze nel gioco degli scacchi, cosa che gi osservammo luned della scorsa settimana e che molti e pi autorevoli commentatori hanno ribadito nel corso dei questi giorni.

Ma veniamo al dettaglio: dopo un ulteriore patta al quinto confronto, il sesto stato perso dopo solo un'ora dal campione russo. Una partita che, ci ha detto il nostro corrispondente da New York, Kasparov ha definito "pessima" riconoscendo di averla

"persa senza scusanti se non la stanchezza".

Il risultato finale Deep Blue batte Kasparov 3,5 a 2,5.

In queste pagine di MediaMente potete trovare la cronistoria audio video di questa settimana di scontro fatta dal nostro inviato a New York. Domani lo avremo con noi in studio per commentare insieme l'evento e capire pi approfonditamente il significato dello scontro.

Quelle che state vedendo un'animazione java che riproduce la sequenza della sesta partita. La trovate nel sito della IBM all'indirizzo www.chess.ibm.com esci da MediaMente.

Kasparov-Deep BlueMa sul sito potete trovare anche altre informazioni sull'incontro. I responsabili del gigante dell'informatica statunitense hanno seguito con dovizia di particolari la settimana gestendo al meglio il loro gioiello.

Ma il capolavoro i programmatori lo hanno fatto negli scorsi mesi mettendo su una macchina, il cui nome in codice RS/6000 SP, dotata di 32 nodi di microprocessori paralleli, capaci di elaborare 200 milioni di mosse al secondo.

La vittoria valsa 700 mila dollari, circa 1 miliardo e 200 milioni di lire, contro i 400 mila che andranno allo sfidante sconfitto.

Chiudiamo con gli ultimi aggiornamenti sulla conferenza stampa arrivatici per posta elettronica questa notte dal corrispondente.

Kasparov, ci dice, ha rilanciato la sfida:

"Deep Blue - ha detto - adesso deve entrare negli scacchi competitivi, e sostenere un torneo nelle stesse condizioni dei giocatori umani". A suo avviso, in una situazione "normale" Deep Blue non sarebbe in grado di batterlo : questo incontro stato organizzato dall'IBM e non da una terza parte, quindi i controlli non sono stati quelli che avrebbero dovuto essere".

puntate
torna a calendario
torna a tematiche
search

back

home page

In sostanza, Kasparov ritiene che dal lato di Deep Blue abbiano giocato INSIEME il computer e i suoi allenatori umani: una sorta di ibrido che si avvicina a quello che lo stesso Kasparov ha chiamato "Ultimate chess player": un giocatore umano che prende le decisioni, assistito da un computer che fa i calcoli.

Ovviamente il team IBM respinge l'accusa di avere interferito sulle scelte di gioco di Deep Blue.

torna a inizio pagina