Biblioteca digitale (biografia) RAI Educational
Philip Zimmermann

Philip Zimmermann

Interviste


Biografia

Laureatosi nel 1978 in informatica presso la Florida Atlantic University, Philip R. Zimmermann Ŕ il creatore di Pretty Good Privacy, uno dei pi¨ diffusi software di posta elettronica criptata. Quando nel 1991 Pretty Good Privacy venne diffusa in tutto il mondo gratuitamente, il governo statunitense ritenne che era state violate le restrizioni statunitensi all'esportazione di software crittografico e Zimmermann divenne oggetto di indagini da parte delle autoritÓ. Quando nel 1996 le indagini cessarono, Zimmermann fond˛ PGP Inc, che nel dicembre 1997 venne acquistata da Network Associates. Prima di fondare Pretty Good Privacy, Zimmermann aveva lavorato per pi¨ di 20 anni come ingegnere informatico, specializzandosi in crittografia e sicurezza dei dati, data communications e sistemi 'real-time embedded'. Attualmente Ŕ Senior Fellow presso Network Associates e lavora come consulente indipendente per questioni legate alla crittografia. Per il suo lavoro nell'ambito della crittografia ha ricevuto numerosi riconoscimenti non solo da parte dell'ambiente tecnico. Tra questi il Lifetime Achievement Award da parte di Secure Computing Magazine (1998); il Norbert Wiener Award da parte di Computer Professionals for Social Resposability (1996) per promuovere un uso responsabile della tecnologia; il Crhrysler Award (1995); il Pioneer Award da parte di Electronic Frontier Foundation (1995), il PC Week IT Excellence Award (1996); il Network Computing Well-Connected Award (1996). Pretty Good Privacy venne selezionato da Information Week come uno dei migliori 10 prodotti del 1994, e Zimmermann nel 1995 venne inserito da Time Magazine nei 'Net 50', tra le 50 persone pi¨ importanti di Internet.

biblioteca
torna a personaggi
torna a tematiche
search

back

home page

Zimmermann Ŕ membro della International Association for Cryptologic della Research, Association for Computing Machinery, della League for Programming Freedom, e della Union of Concerned Scientists. E' inoltre nel consiglio direttivo di Computer Professionals for Social Responsability e nel Advisory Panel of American for Computer Privacy. torna a inizio pagina