Biblioteca digitale (biografia) RAI Educational
Umberto Colombo

Umberto Colombo

Interviste


Biografia

Umberto Colombo Ŕ Presidente del Comitato scientifico della Fondazione ENI Enrico Mattei, Presidente della Fondation LEAD (Leadership for Environment and Development) a Ginevra, Presidente della Novamont S.p.A., Presidente dell'Alcantara S.p.A. membro del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro, membro dei Consigli di Amministrazione dell'ENI S.p.A., della ACEA S.p.A., della ERICSSON S.p.A., della Energy Conversion Devices (U.S.A.) e giÓ Ministro dell'UniversitÓ e della Ricerca Scientifica e Tecnologica (1993-1994).

Nato nel 1927 si Ŕ laureato con lode in Chimica fisica presso l'UniversitÓ degli studi di Pavia nel 1950, ha conseguito il dottorato nel 1953 presso il Massachusetts Institute of Technology, (U.S.A.). Chimico e fisico esperto di energia, di ambiente e di politica scientifica e tecnologica, ha ricoperto, tra le numerose cariche anche quelle di Presidente dell'ENI (Ente Nazionale Idrocarburi) dal 1982 al 1983, e dell'ENEA (Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente) dal 1983 al 1993.

E' stato Direttore dell'Istituto di Ricerche "G. Donegani " dal 1967 al 1970; Direttore Generale Divisione Ricerca e Sviluppo Montedison dal 1975 al 1978; Presidente del CNEN (Comitato Nazionale per l'Energia Nucleare) dal 1979 al 1982 e Presidente della European Science foundation, Strasburgo, dal 1991 al 1993.

E' stato poi membro del Comitato Esecutivo del Club di Roma, Honorary Trustee dell'Aspen Institute of Humanistic Studies, U.S.A.; membro dell'Accademia Nazionale dei Lincei, dell'Accademia Europea, dell'Accademia Europea delle Scienze, arti e Lettere, delle Accademie di Ingegneria della Svezia, della Svizzera, degli Stati Uniti, del Regno Unito, del Giappone, dell'America Academy of Arts and Sciences, della Third Word Academy of Sciences e della New York Academy of Sciences. Membro inoltre del China Council for international Cooperation on Environment and Development.

E' stato Presidente del Comitato per la Politica Scientifica e tecnologica dell'OCSE dal 1971 al 1975, dell'Associazione Europea per il Management della Ricerca Industriale (EIRMA) dal 1977 al 1979 del CODEST (ComitÚ EuropÚen de la Science et de la Technologie) dal 1983 al 1987 e dell'Advisory Committee on Science and Technology for Development delle Nazioni Unite dal 1984 al 1986; membro del Consiglio dell'UniversitÓ delle Nazioni Unite, Tokyo dal 1985 al 1991; Presidente dell'Advisory Panel on Industry per la World Commission on Environment and Development (Commissione Brundtland) dal 1986 al 1987 e membro del Consiglio dello Stockholm Environment Institute dal 1989 al 1997.

Vincitore del Premio Honda per l'Ecotecnologia nel 1984, e insignito della Medaglia Giulio Natta della SocietÓ Chimica Italiana (1991). Ha svolto la funzione di Relatore Generale della VII Scientific and Parliamentary Conference del Consiglio d'Europa, Ottawa, nel giugno1990. Insignito del dottorato in scienze honoris causa all'UniversitÓ di Madras nel 1991 e del dottorato in ingegneria honoris causa all'UniversitÓ Mendeleyev di Mosca nel 1994. Dal 1993 al 1994 Ŕ stato Ministro dell'UniversitÓ e della Ricerca Scientifica e Tecnologica del Governo Ciampi.

E' autore di numerosi libri e di oltre 200 saggi e articoli sulla politica energetica, scientifica e tecnologica. Nel 1988 ha tenuto, a Londra, la prima Prestige Lecture della Royal Society e della Fellowship of Engineering. Nel 1997 ha tenuto a Stoccolma la Guglielmo Marconi Lecture alla Royal Swedish Academy of Science e, nel 1998 ha tenuto a New Delhi la Fifth Foundation Annual Lecture del Tata Energy Research Institute.

biblioteca
torna a personaggi
torna a tematiche
search

back

home page


Bibliografia

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo:

  • Energia: storia e scenari, 1996, Donzelli, Roma.
  • Le frontiere della tecnologia (con Lanzavecchia G.), 1991, Le Monnier, Firenze.
  • Uso e scelta delle fonti energetiche (con Farinelli U., Valant P.), 1988, Editori Riuniti, Roma.
  • Scienza, tecnica e societÓ (con Pacini F., Viziale R.), 1982, IRSE, Pordenone.
torna a inizio pagina